Cibi della Salute: Consigli pratici su come avere un’alimentazione sana

cosa mangiare per avere una alimentazione sana

Consigli pratici su come avere una alimentazione sana?

Vuoi saperne di più per una alimentazione sana? Devi sapere che in un anno il 95% delle cellule del tuo corpo morirà.

Le cellule saranno sostituite da cellule nuove, il tuo corpo si auto-ricostruirà meglio (o peggio) a seconda di come lo tratterai, a seconda di come lo nutrirai. 

E’ scentificamente provato.

Il padre della medicina Ippocrate diceva:
“Fa che il cibo sia la tua medicina e che la medicina sia il tuo cibo”.

Ecco perché ti vogliamo dare dei pratici consigli per ritrovare la tua energia e sentirti come nuovo,
scattante come una macchina da corsa appena uscita dalla concessionaria.

Non ci credi?

Invece è proprio così.

Alimentazione sana, Cosa Mangiare.

Ci sono degli alimenti che proteggono il tuo organismo e, se inclusi nella tua dieta, ti tengono in forma e rallentano i segni dell’invecchiamento.

Forse non lo sai, ma è scentificamente provato che dopo i 40 anni il metabolismo rallenta costantemente.

Quindi.

O proteggi il tuo corpo giorno per giorno, oppure lo rendi vulnerabile e sempre più debole esponendolo a disturbi e malattie.

Dipende solo da te!

Molte persone ci hanno confermato che, grazie ai nostri consigli, hanno ottenuto notevoli benefici e che si sentono sempre meglio.

Spero che anche tu possa stare meglio e sentirti sempre più in forma.

Cominciamo!

Per prima cosa devi migliorare la tua spesa.
Sai bene che non puoi mangiare quello che non compri 😊

Di seguito ti elencheremo gli alimenti che non puoi non avere a casa tua.

Sembra stupido ma tutto parte dall’acquisto. Comprali e comincia il tuo percorso di rinnovamento.

Pensaci bene. Quando vai al supermercato senza una lista torni a casa con tante buste ma hai sempre la sensazione di non aver comprato nulla e di non sapere cosa mangiare o cucinare.

Capita un po’ a tutti 😊

Attenzione, di seguito troverai una serie di alimenti che è preferibile consumare anche perché fanno molto bene alla salute.

alimentazione sana - dieta equilibrata e corretta

I cibi della salute

Adesso vediamo cosa comprare e soprattutto perché:

  • CIPOLLE
    Migliorano l’appetito e favoriscono la digestione. Hanno proprietà antitumorali e antibatteriche.
    Mangiale. Il tuo apparato digerente ti ringrazierà.

    Le cipolle sono alla base di tantissime ricette della cucina tradizionale italiana.
    Consiglio: Mangiale anche crude (ad esempo in un’insalata);

  • ZENZERO E POMPELMO
    Accellerano il metabolismo e aiutano il fegato.
    Lo zenzero viene utilizzato in molte ricette ma è perfetto per tisane o thé (con limone) da consumare di prima mattina o di pomeriggio.
    Il pompelmo, ricco di vitamina C, supporta anche il sistema immunitario;

  • OLIO EXTRA VERGINE D’OLIVA
    L’olio extra vergine d’oliva favorisce le funzionalità del fegato ed aiuta a smaltire le tossine nel corpo;

  • NOCI
    Contengono arginina, glutatione e Omega 3 che supportano la funzione disintossicante del fegato. Oltre a questo aiutano a sopprimere la sensazione di fame;

  • AVOCADO
    Nonostante si tratti di una pianta ricca di grassi, molti ignorano che riduce il colesterolo e rafforza il sistema immunitario;

  • SALMONE
    Ricco di vitamina A per la bellezza e la salute della pelle e ricco di acidi omega 3 per benefici contro depressione e artrite;

  • MIRTILLO
    E’ uno dei più potenti antibiotici e antivirali naturali che aiuta a purificare la vescica e le vie urinarie;

  • CAVOLO BIANCO
    Migliora la flora intestinale aiutando la rimozione di tossine e metalli pesanti;

  • PREZZEMOLO
    Previene i calcoli renali e della vescica;

  • YOGURT (perlopiù bianco)
    Contiene proteine, calcio e fornisce energie istantanee aumentando il senso di sazietà;

  • BROCCOLO, SPINACI, RUCOLA E CICORIA
    Nutrono e prevengono fastidi intestinali proteggendoci da sostanze chimiche e pesticidi presenti nel cibo e nell’ambiente;

  • BARBABIETOLA
    Nutre, pulisce il sangue ed aiuta il fegato;

  • AGLIO
    Ricco di selenio, fa bene al fegato ed ha un’azione antiossidante e disintossicante;

  • SEMI DI LINO
    E’ la fonte vegetale più ricca di Omega 3. E’ possibile consumare sia i semi che l’olio. Ovviamente nell’olio c’è un maggiore contenuto di Omega3.
    Consiglio: L’olio di semi di lino non deve essere esposto nè alla luce né al calore, quindi è da consumare crudo, ad esempio su un’insalata.

  • MANDORLE
    Grazie alla presenza di grassi polinsaturi le mandorle fanno bene al cuore perché contribuiscono ad abbassare il colesterolo cattivo e di trigliceridi nel sangue. Perciò aiutano a prevenire disturbi cardiovascolari abbassando i rischi di ictus e infarto.

    Consiglio: è un alimento perfetto sia per insalate, aperitivi e dolci. Occhio a non abusarne. Il fatto che fa bene non significa che ne più ne mangi e più stai meglio.

Tutto si può fare, ma con moderazione 😊

Oltre a questi utili contenuti seguendoci sulla nostra pagina facebook potrai ricevere pratici consigli per migliorare il tuo benessere ed affrontare le tue giornate con un’energia sempre nuova.

Ti è mai capitato si non sapere proprio cosa cucinare?

Seguendo la nostra pagina potrai avere gratuitamente le nostre ricette della salute. Si tratta di ricette semplici e gustose, studiate per migliorare il benessere complessivo dell’organismo.

Di sicuro i tuoi amici ti domanderanno dove hai preso la ricetta.

Invita anche loro a far parte della nostra community. Ci conto 😊

Diversi alimenti all’interno della lista contengono Omega 3. Il nostro corpo non produce gli Omega 3 che sono degli acidi grassi essenziali per il nostro organismo.

Quanto ne sai di Omega 3, della loro importanza e dei benefici per l’organismo?

Se vuoi saperne di più leggi il contenuto gratuito dove troverai informazioni pratiche sui benefici degli Omega 3 e consigli su come integrarli nella tua alimentazione giornaliera.

cosa mangiare per avere una alimentazione sana

 

Alimentazione sana, dieta equilibrata.

Molte persone predicano il verbo dell’alimentazione sana, ma quante poi lo mettono in pratica? Cosa fanno per stare meglio?

Spesso sono le stesse persone che si lamentano ogni giorno di disturbi e acciacchi.

Partiamo invece dall’A B C.

Ogni pasto dovrebbe contenere proteine, fibre, carboidrati e un po’ di grasso.

Colazione, pranzo e cena. Gli spuntini a metà mattinata e metà pomeriggio sono facoltativi se abbiamo fatto dei pasti completi.

Inizia sempre la tua giornata con una abbondante colazione. Il detto antico recita: Colazione da Re, pranzo da principe e cena da povero.

Colazione: Evita grassi e cibi ipocalorici e preferisci proteine, fibre e frutta fresca.

Pranzo: Se sei fuori casa evita cibi troppo conditi o complessi e preferisci una zuppa o una insalata. Se sei a casa è il momento giusto per i carboidrati.

Cena: Anche se lo stress della giornata appena trascorsa ti porta a mangiare troppo, evita di mangiare quello che capita e fai attenzioni alle dimensioni delle portate. Preferisci principalmente carne e verdure.

La tabella pubblicata dalla EFSA (Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare) mostra orientativamente il consumo medio goiornaliero di kilocalorie al giorno per individuo ed età.

  Età AR (kcal/giorno)
Ragazze/ragazzi 6 1.500-1.600
12 2.000-2.200
17 2.300-2.900
Donne/uomini 30-39 2.000-2.600
50-59 2.000-2.500
70-79 1.800-2.300

L’EFSA, in qualità di organismo incaricato della valutazione del rischio, elabora pareri scientifici e consulenza che formano il fondamento della legislazione e delle politiche europee in materia di catena alimentare.

Ovviamente questi sono dei valori da tenere in considerazione ma bisogna per sonalizzarli per singolo individuo.

Perché?

Perché il fabbisogno energetico giornaliero sarà diverso tra un una persona che fa due ore di sport (nuoto/ciclismo/palestra) al giorno rispetto a una persona che sta alla scrivania per 12 ore al giorno e non pratica nessuna attività fisica.

Devi sapere che il fabbisogno giornaliero è la somma di 3 componenti di energia:

1) L’energia spesa per le funzioni vitali (es: respirare, far circolare il sangue);

2) L’energia spesa per digerire ed assorbire gli alimenti;

3) L’energia spesa per le attività fisiche di tutti i giorni (es: lavorare al computer, giocare a calcio, passeggiare, etc);

Facciamo un esempio:

Confrontiamo il fabbisogno energetico medio giornaliero di una donna a seconda delle tipologie di lavoro che svolge e del tempo che dedica all’attività fisica.

fabbisogno nutrizionale giornaliero

Potrai notare che il fabbisogno per il metabolismo basale è sostanzialmente simile ma quello giornaliero varia a seconda della tipologia di attività svolta.

fabbisogno nutrizionale giornaliero

Se fai attività fisica più di 3 volte a settimana dovrai aggiungere almeno altre 300kcal.

Quindi una persona che fa sport e fa un lavoro pesante non ha lo stesso fabbisogno energetico di una che fa un lavoro sedentario e non fa sport.

Perciò anche se vuoi seguire un’alimentazione sana e corretta, è importante capire che la tua alimentazione sana sarà diversa da quella di un’altra persona.

Se deciderai di unirti alla nostra community e di seguire la nostra pagina potrai ricevere informazioni utili e contenuti gratuiti oltre alle ricette della salute per mangiare sano senza rinunciare al gusto.

Se vuoi, condividi con noi le tue ricette e quello che fai per stare meglio. Metteremo insieme tutti i vostri consigli oltre ai pareri di esperti nel campo della nutrizione e della salute.

Hai degli amici ai quali può interessare questo articolo o gli argomenti trattati?

Se termini la lettura qui, ti possiamo tranquillamente dire che sei già a buono punto e che ne sai sicuramente di più della maggior parte delle persone che continua a mangiare cibo spazzatura senza preoccuparsi della qualità e della provenienza dei prodotti.

Se invece vuoi saperne di più ti consigliamo anche di dare un’occhiata ai 10 consigli pratici per migliorare la tua vita immediatamente.

Scopri anche i 10 consigli su come star bene e vivere in forma: Consigli pratici per stare bene

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *